Paradontologia

La parodontologia si occupa delle problematiche del parodonto, ossia le strutture di sostegno attorno al dente come l’osso, la gengiva.
La parodontite o malattia parodontale, più comunemente chiamata piorrea, è un’infiammazione del parondonto, che evolve generalmente da una gengivite non trattata (infiammazione della gengiva).
Essendo spesso indolore, può succedere che ci si accorga della malattia parodontale solo quando gengive e tessuto osseo sono già seriamente compromessi:

  • la parodontite è la causa più frequente di perdita dei denti negli adulti.

La placca batterica gioca un ruolo fondamentale nella genesi della malattia parodontale.

parodontologia

Cos'è la placca batterica?

È una pellicola bianco-giallastra composta da batteri e residui di cibo, che si deposita sulla superficie dei denti, soprattutto vicino alla gengiva. Se la placca non è regolarmente rimossa (spazzolino etc.), essa indurisce in una formazione calcarea ruvida, detta tartaro. Il tartaro rende ancora più difficile la rimozione quotidiana della placca. I batteri presenti nella placca liberano delle tossine che infiammano la gengiva, l’osso e gli altri tessuti di sostegno del dente.

Quali sono i fattori di rischio per la malattia parodontale?

  • Fumo, familiarità, gravidanza, stress, farmaci, bruxismo, diabete ed altre malattie sistemiche.

Cosa fare per prevenire la malattia parodontale?

  • Spazzolino e dentifricio al fluoro dopo ogni pasto
  • Filo e scovolino interdentale almeno una volta al dì
  • Sedute di igiene orale
  • Alimentazione sana ed equilibrata
  • Evitare di fumare
  • Visite dentistiche regolari

Trattamento della malattia parodontale

Nei casi in fase iniziale la rimozione della placca e del tartaro sopra e sottogengivale può fermare la malattia parodontale. Controlli ripetuti e costanti evitano recidive. Come ultimo intervento, invece, si può ricorrere alla chirurgia parodontale e ricreare le condizioni biologiche e anatomiche di una gengiva sana attraverso la correzione dei difetti ossei e mucogengivali: gengivectomia (asportazione di porzioni di gengiva), lembi, curettage, rigenerazione guidata dei tessuti.

Igiene orale

L'igiene orale è un aspetto fondamentale per la prevenzione della salute del cavo orale. La placca batterica e il tartaro, che si depositano quotidianamente sulle superfici dentali, sono i responsabili di carie, gengiviti, parodontiti, alitosi.
La loro rimozione è essenziale per preservare l'integrità della bocca.

Igiene orale domiciliare

Si tratta di tutte quelle manovre che ogni giorno vengono eseguite, a casa, per rimuovere placca e tartaro dal cavo orale, con l'ausilio di spazzolini, filo interdentale, scovolini, collutori.
Ogni bocca è diversa! Per tale motivo é opportuno valutare con l'igienista dentale i presidi individuali da utilizzare e le istruzioni necessarie per il mantenimento di una buona igiene orale.

Igiene orale professionale

L'igienista dentale, in studio, si avvale di strumentazione meccanica, manuale e terapia laser per la prevenzione e il trattamento della malattia parodontale e per la prevenzione della carie, attraverso la sigillatura dei solchi e le applicazioni professionali di fluoro.
Inoltre l'igienista si occupa dell'estetica dentale attraverso la lucidatura e lo sbiancamento dei denti.
Le manovre di igiene orale professionale nel nostro studio sono:

  • ablazione del tartaro (rimozione di placca batterica e tartaro con ultrasuoni)
  • levigatura radicolare (igiene orale profonda di tasche parodontali)
  • sigillatura dei solchi (applicazioni di “vernici” indurenti sui denti, per prevenire la formazione della carie)
  • applicazioni professionali di fluoro
  • sbiancamento dentale
  • trattamento della sensibilità dentinale
Share by: